COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO: L’OBBLIGO DI INVIO DEL PROSPETTO INFORMATIVO

COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO: L’OBBLIGO DI INVIO DEL PROSPETTO INFORMATIVO

Entro il 31 gennaio di ogni anno i datori di lavoro, pubblici e privati, soggetti alla disciplina del collocamento obbligatorio sono tenuti ad inviare in via telematica agli uffici competenti il prospetto informativo sulla loro situazione occupazionale.

Più precisamente, il prospetto informativo è il modulo mediante il quale tutti i datori di lavoro pubblici e privati con almeno 15 dipendenti costituenti base di computo adempiono all’obbligo di comunicazione della situazione occupazionale direttamente o tramite i soggetti abilitati.

Il prospetto informativo è unico a livello nazionale e da esso devono risultare le seguenti informazioni minime:

  • il numero complessivo dei lavoratori dipendenti,
  • il numero ed i nominativi dei lavoratori computabili nella quota di riserva,
  • i posti di lavoro e le mansioni disponibili per i lavoratori disabili,
  • altre informazioni sulle convenzioni in corso e sugli esoneri concessi.

 

SOGGETTI OBBLIGATI E CONDIZIONI PER LA PRESENTAZIONE

L’invio telematico del prospetto rappresenta un adempimento per tutti i datori di lavoro che occupano a livello nazionale almeno 15 dipendenti che concorrono a formare la base di computo, per i quali sono intervenuti,

rispetto alla situazione occupazionale rilevata al 31 dicembre dell’anno precedente a quello dell’invio del prospetto,
cambiamenti nella situazione occupazionale, tali da modificare l’obbligo o da incidere sul computo della quota di riserva.

In assenza di tali cambiamenti, i datori di lavoro non devono inviare il prospetto informativo (ad eccezione delle ipotesi in cui siano state effettuate compensazioni tra società dello stesso gruppo).

 

Contatti

Ufficio Lavoro e Paghe: Alessandro Zeffiri

Tel. 0575 350755

Mail. alessandro.zeffiri@confcommercio.ar.it



Lascia un commento

Sito web e marketing